Il mio bambino deve andare alla scuola elementare. Sarà pronto?

0
226 views

 

Ti chiedi se tuo figlio sarà pronto per affrontare la prima elementare? Riuscirà ad imparare a leggere e a scrivere? Avrà delle difficoltà o se la caverà? Queste sono le domande più frequenti che noi genitori ci poniamo al termine della Scuola dell’Infanzia.

Con questo articolo cercherò di darvi più informazioni possibili sull’argomento.

Prima dell’ingresso nella Scuola elementare il tuo bambino deve possedere delle abilità cognitive di base (i cosiddetti prerequisiti) per imparare a leggere, a scrivere e a far di conto.

Ma quali sono questi prerequisiti?

  • Le competenze linguistiche: il tuo bambino deve possedere una buona comprensione del linguaggio, un adeguato vocabolario, capacità di costruire frasi corrette e complete dal punto di vista grammaticale (morfosintattico). Inoltre lo sviluppo fonologico deve essere completo, già a 4 anni nel linguaggio del bambino non devono più comparire sostituzioni, omissioni o distorsioni di suoni, di sillabe o di parti di parola.
  • Le competenze metafonologiche: il bambino deve possedere la capacità di percepire e riconoscere dal punto di vista uditivo i suoni che compongono le parole e operare su di esse delle trasformazioni come dividere in sillabe, fondere le sillabe, elidere la sillaba iniziale o finale, riconoscere le rime, ….

Devi sapere che la competenza metafonologica si sviluppa tra i 4 e i 5 anni ed è stata riconosciuta insieme al linguaggio una delle colonne portanti dell’apprendimento della letto-scrittura. Pertanto se tuo figlio presenta un Disturbo Specifico di Linguaggio persistente all’ingresso della scuola elementare avrà il 60% di probabilità di incontrare delle difficoltà nell’apprendimento della letto-scrittura. Queste difficoltà potrebbero evolvere in un Disturbo Specifico dell’Apprendimento.

Diversamente se il tuo bambino verrà sottoposto ad un allenamento metafonologico prescolare e ad una rieducazione del linguaggio, acquisirà certamente una maggiore abilità nella manipolazione dei suoni che gli permetterà di sviluppare una adeguata alfabetizzazione e di evitare possibili ricadute sugli apprendimenti.

  • Le capacità attentive: il tuo bambino deve saper prestare attenzione alle lettere, saperle riconoscere nei dettagli, saperle distinguere nella forma e nell’orientamento spaziale (esempio “b” pancia a destra, “d” pancia a sinistra). E piu’ in generale deve saper concentrare l’attenzione anche in modo prolungato per portare a termine un compito.
  • Le capacità di memoria visiva e uditiva: il tuo bambino deve saper memorizzare la sequenza di suoni di cui è composta una parola, saper associare ai diversi suoni la lettera corrispondente e saper memorizzare informazioni più generali che riguardano la spiegazione dell’insegnante.
  • Lo sviluppo psicomotorio: il tuo bambino deve possedere una buona coordinazione oculo-manuale e visuo-spaziale e una buona coordinazione motoria generale.
  • Le competenze logico-matematiche: deve essere in grado di riconoscere le quantità, saper contare, classificare e seriare, .…
  • Lo sviluppo sociale ed emotivo adeguato che permette al tuo bambino di sviluppare interesse, cooperazione ed attenzione (riconoscere ed accettare i ruoli, rispettare il proprio turno, rispettare i limiti e le regole di convivenza). Le difficoltà in questo ambito si traducono in difficoltà di comportamento che si riflettono spesso sull’apprendimento.

Le difficoltà nello sviluppo dei prerequisiti possono comportare, non solo uno svantaggio scolastico, ma anche ricadute sullo sviluppo emotivo del bambino e sulla sua autostima.

Spesso i genitori hanno dubbi sul fatto che il bambino sia abbastanza “pronto” per affrontare la prima elementare o se invece debba essere “trattenuto” ancora un anno alla Scuola dell’Infanzia. Fino a pochi anni fa’ ciò era possibile con un semplice certificato medico, in modo che il bambino potesse “recuperare” il ritardo ed arrivare alla scuola elementare più “pronto”. Purtroppo ora non è più possibile a meno che il vostro bambino non sia in possesso di certificazione di disabilità. (Circolare del Miur n. 96 del 17 dicembre 2012)

QUAL è il mio consiglio?

All’inizio dell’ultimo anno di scuola materna vi consiglio di consultarvi con le insegnanti del vostro bambino e con il pediatra facendo riferimento ai prerequisiti di cui abbiamo parlato in precedenza.

Inoltre esistono prove di screening per i bambini di 4 e di 5 anni adatte a valutare i prerequisiti dell’apprendimento e poter così intervenire, se la situazione lo richiede, prima di arrivare alle scuole elementari. Ovviamente come ho già detto in un altro articolo, se parliamo di ritardo/difficoltà  di linguaggio oppure disturbo del linguaggio, non esitate a muovervi anche molto prima dei 4 anni e  fare una valutazione approfondita anche a 2 anni e mezzo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi commenti!
Prego inserisci il tuo nome qui